Archivi tag: niche perfumery

Antonio Alessandria – Hommage à la lune

alessandria

Un inno alla notte, solenne e ambigua, articolato in una trilogia olfattiva che ha stregato l’ultima edizione di Esxence.

Antonio Alessandria, titolare della profumeria Boudoir36 di Catania, ha incantato Esxence con un poema olfattivo di 3 fragranze che affondano la loro piramide nella solennità ambigua della notte. Mistero e seduzione si attraggono a vicenda, sigillate dall’opulenza di un accordo cuoiato che lega come un fil rouge le tre fragranze.

Nacre Blanche è una dichiarazione d’amore alla luna, la falce nitida di Pessoa che col suo diffuso biancore entra dalla finestra a rischiarare l’incarnato d’alabastro di chi, leggenda vuole, è costretta a stare in casa per sfuggire agli effetti eccitanti sugli uomini della fioritura delle tuberose. Una fragranza che combina insieme castità e peccato, il tentativo frivolo di nascondere tra le lenzuola un cuore di fiori bianchi su un elegante fondo di legni e cuoio. Una tuberosa sensuale, elegante, combattuta tra vizio e virtù in un profumo che entra a pieno titolo tra le mie tuberose preferite.

Nuit Rouge è forse il più interessante dei tre. Un profumo che brucia sulla pelle come lava incandescente, un’eruzione di sensualità sui toni rosso bruni del diaspro e dai sentori asprigni del rabarbaro, che emerge elegante tra germogli di ribes e geranio, prima di farsi piccante nel cuore di pepe nero, zafferano e caffè. Sul fondo torna l’elegante firma di Antonio, quell’accordo cuoiato tanto sbalorditivo quanto raffinato che accomuna tutta la trilogia.

Da ultimo, Noir Obscur. Solenne e intenso, noir obsur è una notte ossianica e sublime, che vede l’assoluta di rhum baciare silenziosamente un’anima di rosa bulgara, iris e osmanto, arricchendo il tutto di un erotismo misterioso, selvaggio, ebbro di peccato, che trova un fidato alleato nel buio segreto della notte.

Con un debutto all’insegna di un purismo lirico di rara eleganza e di una sensualità raffinata e d’altri tempi, Antonio Alessandria ha vinto a mani basse in questa edizione di Esxence, portando a segno tre bellissime reti nel campionato della profumeria artistica come non se ne vedevano da un po’.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Rose Cut – Ann Gerard

cosmetic_161

L’ultima creazione di Bertrand Duchafour per Ann Gerard reinterpreta la femminilità e la sofisticazione dell’antico e prezioso taglio a rosetta, per una rosa tossica e sontuosa, adamantina e mutevole nelle sue sfaccettature.
L’apertura, moderatamente aldeidata, sfuma i petali di velluto delle tonalità frizzanti del pepe rosa, prima di immergerli nella vena amoris di un intenso rhum che travolge e ammalia.

Un bagliore di chiaroscuri che nel cuore diventa gioco di seduzione, con un accordo voluttuoso e sognante di rosa e peonia, coronato da un patchouli scuro e attraente. Le battute finali sono affidate invece a un fondo dolce e vellutato di vaniglia, benzoino e assoluta di legno di quercia, che incastonano sulla pelle questo piccolo quanto autentico gioiello.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Bombay Bling – Neela Vermeire Creations

bombay

Quando un profumo diventa un caleidoscopio di suoni e colori che ti travolge al ritmo di lichi, mango, ribes per cedere poi il passo a un raffinatissimo accordo di rose, assoluta di gelsomino sambac e ylang ylang.

E’ l’India più eclettica, cosmopolita, pulsante. L’India a tinte bollywood della festa di Holi, quando le strade brulicano di profumi e polveri colorate. Un’esplosione di emozioni, odori, colori che stravolgono nell’intreccio indissolubile di sacro e profano.

I contrasti dell’India più ruggente, divisa tra freakonomics e tradizioni millenarie, tra un pantheon incredibile di divinità e la voglia di modernità.

Da Mumbai a New Delhi, è un Bombay BOOM quello firmato da Duchaufour per Neela.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

China White – Nasomatto

cocaine-002-617x416

Il fascino di una composizione che ha le sembianze del profumo e l’effetto della cocaina. Polvere bianca che inebria, in un accordo segreto di legni e fiori. Un mix raffinato e alternativo di sensazioni e immagini, dove la trasgressione si incontra con suggestioni che arrivano da Oriente. Piramide non pervenuta e lasciata alla suggestione del singolo. Insolito come un film scritto a 4 mani da Danny Boyle e Kurosawa. Un Mark Renton disperso tra le ragazze di porcellana degli antichi quartieri di piacere del Giappone, da Yoshiwara a Maruyama. Geniale come un pezzo di Sakamoto suonato in un djset sulla Sunset Boulevard. If you wanna hang out you’ve got to take her out.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

Iris Nazarena – Aedes De Venustas

BoxBottleAedesIrisNazarena

Un profumo che si offre al naso come la liturgia dell’Iris, con un magnifico incenso a conferire la protezione di una cupa trasparenza a un fiore dai petali di velluto.
Mistico e lapideo, l’iris nazarena è una fragranza dove la delicatezza del fiore si tinge di bagliori argentei che ce lo restituiscono in tutta la sua contemplativa austerità. Il profumo di un metallico e improvviso flash nel buio di una tela di Diefenbach.
E’ l’incontro-scontro di opposti estremismi in un profumo tanto delicato quanto tagliente, tanto sensuale quanto austero, tanto spirituale quanto immanente.
E irrealmente bello come una pagina erotica di Anais Nin scritta nella lingua mistica di Hildegard von Bingen.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: